Posts Tagged ‘jean-paul pougala’

Perché l’Africa non deve accettare lezioni dall’occidente?

25.Aprile.2013 · Posted in punto di vista

Lezione di Geostrategia Africana n° 41 (testo estratto dal tomo 2) reso pubblico per la prima volta il 10/08/2012 PERCHE’ L’AFRICA NON DEVE ACCETTARE LE LEZIONI DI GOVERNANCE DA UN OCCIDENTE IN FALLIMENTO? di Jean-Paul Pougala (*) Traduzione: Piervincenzo Canale “Si stava meglio al tempo dei Bianchi. Nelle nostre cliniche non c’è neanche una bottiglia ...

Lezione di Geostrategia Africana n° 41 (testo estratto dal tomo 2) reso pubblico per la prima volta il 10/08/2012

PERCHE’ L’AFRICA NON DEVE ACCETTARE LE LEZIONI DI GOVERNANCE DA UN OCCIDENTE IN FALLIMENTO?

di Jean-Paul Pougala (*)

Traduzione: Piervincenzo Canale

“Si stava meglio al tempo dei Bianchi. Nelle nostre cliniche non c’è neanche una bottiglia di mercurocromo, i bianchi ce lo davano. Eravamo vaccinati, adesso non lo siamo più. Le scuole funzionavano, ora non esistono più. C’erano dei sentieri che venivano mantenuti, adesso non ce ne sono più. Quando si pensa a tutto ciò, viene voglia di piangere”. Questa frase non l’ha pronunciata un alcolizzato in un baretto del quartiere di Yopougon a Abidjan in Costa d’Avorio; non sono le proposte di un ospite del Centro di Salute Mentale « Tulizo Letu » a Goma in Repubblica Democratica del Congo, neanche quelle di un ospite appena ammesso all’Ospedale psichiatrico di Zébé a Aného (località situata ad una quarantina di chilometri a est di Lomé) in Togo. Queste sono le parole pronunciate sul canale parlamentare francese LCP nel gennaio 2010 da parte di un intellettuale africano, signor Kofi Yamgnane, segretario di stato (viceministro) sotto Mitterrand, ex sindaco del villaggio bretone di St Coulits (in Francia), consigliere per l’Africa di François Hollande durante la campagnia presidenziale del 2012. La sua candidatura è stata rinviata dalla corte costituzionale per le elezioni presidenziale togolesi del 2010. Lo sfortunato politico fa parte di una specie molto prolifica in Africa di politici che hanno conosciuto l’èra dell’occupazione coloniale, che per la maggior parte, per avere la propria fetta della torta, come programma politico non ha altro che l’inclusione e la processione verso ciò che chiamano loro stessi “le cancellerie occidentali” trasformando alcune ambasciate europee nei paesi africani in veri e propri santuari in cui ricevere la benedizione per il cammino verso il potere. (altro…)

La sconfitta dell’occidente in Libia – 2a parte

02.Ottobre.2011 · Posted in punto di vista

L'attuale guerra in Libia è la cartina di tornasole che dimostra a che punto è il declino dell'occidente. E' questa in sintesi la tesi dello scrittore camerunese, Jean-Paul Pougala, nella seconda parte di quest'articolo.

"... in Cina la filosofia ha ancora un senso, laggiù non sono i politici al servizio delle Multinazionali come in ...

2a e ultima parte. Clicca qui per la prima parte

DOVE VA IL MONDO?

I maîtres à penser, dal rinascimento europeo a Sartre, sono scomparsi ma non sono stati rimpiazzati.

Oggi, i filosofi europei non sono più dei maestri del pensiero, ma dei maestri della piaggeria, alla Botul. Il pensiero che dovrebbe servire a governare il mondo multipolare del terzo millennio forse è da reinventare. (altro…)

“Africa in fermento” – conferenza Pougala a Verona

07.Maggio.2011 · Posted in politica

Qui il video della conferenza "Africa in fermento: Libia e Costa d'Avorio" tenuta dal prof. Jean Paul Pougala a Verona il 4 maggio 2011. ...


AFRICA IN FERMENTO – conferenza di J.P… di afrikanews

Riprese e montaggio di Ewanfoh Obehi Peter

Jean-Paul Pougala scrive al ministro Frattini

30.Novembre.2009 · Posted in varie

In una lettera aperta al ministro degli esteri italiano, Franco Frattini, lo scrittore e imprenditore camerunense, Jean-Paul Pougala, mette in discussione la visione dell’Africa e dei rapporti Italia-Africa del responsabile della Farnesina. “Mi ha fatto sorridere – scrive Pougala il 10 ottobre – l’ingenuità del Suo rapporto su come aiutare l’Africa, consegnato a Obama durante ...

In una lettera aperta al ministro degli esteri italiano, Franco Frattini, lo scrittore e imprenditore camerunense, Jean-Paul Pougala, mette in discussione la visione dell’Africa e dei rapporti Italia-Africa del responsabile della Farnesina.

“Mi ha fatto sorridere – scrive Pougala il 10 ottobre – l’ingenuità del Suo rapporto su come aiutare l’Africa, consegnato a Obama durante il recente incontro del G8. Alla Sua ingenuità ha fatto riscontro il pragmatismo americano. Con grande realismo il Segretario di Stato Americano Hillary Clinton, ha prontamente deciso, di propria iniziativa, di triplicare gli sforzi americani dell’AGOA dopo aver constatato che non c’era più alcun grande cantiere in Africa che non fosse gestito dai cinesi”.

LETTERA APERTA AL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI FRANCO FRATTINI PER LA SUA VISIONE DISTORTA DELLA NUOVA AFRICA di Jean-Paul Pougala, scrittore. (altro…)

Commenti disabilitati su Jean-Paul Pougala scrive al ministro Frattini Tags: , ,