Posts Tagged ‘esteri’

Gentiloni: Incontro con il Ministro degli Affari Esteri senegalese

19.Febbraio.2015 · Posted in extrafrica

Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni, ha incontrato oggi alla Farnesina il Ministro degli Affari Esteri senegalese, Mankeur Ndiaye. La cooperazione bilaterale sui temi migratori nell’ambito del Processo di Rabat è stato uno dei temi principali dei colloqui: “Il Senegal è un Paese strategico per il conseguimento degli obiettivi del ...

Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni, ha incontrato oggi alla Farnesina il Ministro degli Affari Esteri senegalese, Mankeur Ndiaye. La cooperazione bilaterale sui temi migratori nell’ambito del Processo di Rabat è stato uno dei temi principali dei colloqui: “Il Senegal è un Paese strategico per il conseguimento degli obiettivi del Processo di Rabat – ha detto Gentiloni – ed in particolare per l’efficace gestione dei flussi migratori provenienti dall’Africa occidentale”. “Il successo della Conferenza di Roma dello scorso novembre – ha proseguito – è frutto anche del grande impegno profuso dalla co-presidenza senegalese”.

(altro…)

Mediterraneo allargato, sfide e opportunità – Terzi

10.Novembre.2012 · Posted in extrafrica, politica

Le questioni politico-economiche della sponda sud del Mediterraneo saranno al centro dei prossimi impegni del ministro Giulio Terzi. Foro di dialogo e incontro bilaterale italo-turco ...

Le questioni politico-economiche della sponda sud del Mediterraneo saranno al centro dei prossimi impegni del ministro Giulio Terzi.

Foro di dialogo e incontro bilaterale italo-turco (altro…)

L’OSCE e il nuovo Mediterraneo

29.Maggio.2012 · Posted in extrafrica, politica

Alla Farnesina, il Ministro degli Esteri, Giulio Terzi, apre la conferenza internazionale “L’Osce e il nuovo contesto di Cooperazione Regionale nel Mediterraneo”, sul ruolo dell’Osce nel Mediterraneo, promossa da Ipalmo e IaI. ...

Alla Farnesina, il Ministro degli Esteri, Giulio Terzi, apre la conferenza internazionale “L’Osce e il nuovo contesto di Cooperazione Regionale nel Mediterraneo”, sul ruolo dell’Osce nel Mediterraneo, promossa da Ipalmo e IaI.

(altro…)

Nuovi sforzi per l’Africa – esteri.it

27.Gennaio.2012 · Posted in extrafrica

Il MAE scende nuovamente in campo per l’Africa, collaborando con l’Università di Genova per la nuova edizione del convegno SPeRA (Solidarietà Progetti e Risorse per l’Africa), che si svolgerà al Museo del Mare di Genova il 14, 15 e 16 giugno 2012. ...

Il MAE scende nuovamente in campo per l’Africa, collaborando con l’Università di Genova per la nuova edizione del convegno SPeRA (Solidarietà Progetti e Risorse per l’Africa), che si svolgerà al Museo del Mare di Genova il 14, 15 e 16 giugno 2012. (altro…)

Ministero Esteri pubblica bandi Tunisia

27.Maggio.2011 · Posted in varie

Il ministero degli esteri italiano ha appena diramato una nota per fare sapere l’avvenuta pubblicazione di due bandi riguardanti la Tunisia e l’Algeria. ...

Il ministero degli esteri italiano ha appena diramato una nota per fare sapere l’avvenuta pubblicazione di due bandi riguardanti la Tunisia e l’Algeria. (altro…)

Libia: gruppo contatto, sì a finanziamenti al Cnt

13.Aprile.2011 · Posted in extrafrica

Il Comitato Nazionale Transitorio libico riceverà finanziamenti. Lo ha deciso il Gruppo di Contatto riunito a Doha, in cui è stato ribadito che "Gheddafi e il suo regime hanno perso legittimità" e il leader libico "deve lasciare il potere consentendo al popolo di determinare il proprio futuro". ...

Il Comitato Nazionale Transitorio libico riceverà finanziamenti. Lo ha deciso il Gruppo di Contatto riunito a Doha, in cui è stato ribadito che “Gheddafi e il suo regime hanno perso legittimità” e il leader libico “deve lasciare il potere consentendo al popolo di determinare il proprio futuro”.

Alla riunione – a cui hanno partecipato i rappresentanti di venti Paesi e organizzazioni internazionali, inclusa l’Unione Africana – è stato “concordato che un meccanismo di finanziamento temporaneo potrebbe fornire al Cnt e alla comunità internazionale un modo di gestire le risorse per le necessità finanziarie a breve termine e i bisogni strutturali della Libia”, si legge nel comunicato finale. Tale meccanismo, ha spiegato il Ministro Frattini, “molti paesi, tra i quali Usa, Italia e Qatar lo stanno già studiando in modo operativo”.

Quanto alla fornitura di armi ai ribelli, Frattini ha reso noto che “si è aperta una riflessione importante che porta a menzionare” nel documento finale “aiuti materiali per l’autodifesa dell’opposizione: vuol dire armi ma non solo, anche strumenti di comunicazione e apparati per l’intercettazione delle comunicazioni radio del regime”, quindi “dare all’opposizione la possibilità di difendersi strada per strada, dove la Nato non può intervenire”. Il Ministro ha aggiunto che su questo punto “non c’è una unanimità di previsione ed ogni Paese potrà valutare come aiutare”. Adesso, bisogna “stabilire, come ritengo, se questo intervento non violi la risoluzione ONU oppure sì”.

Preoccupa poi la situazione umanitaria e gli aiuti sono stati riconosciuti come un priorità. Potrebbero essere circa 3,6 milioni le persone bisognose, secondo il Segretario Generale dell’ONU Ban Ki-moon, presente a Doha, mentre Frattini ha parlato di Misurata come di “una città martire” ed ha ricordato l’impegno italiano su questo fronte sin dall’inizio della crisi.

Per il futuro della Libia, Frattini ha chiesto che le Nazioni Unite assumano “il coordinamento della prospettiva politica” che porti a un’assemblea costituente in grado di indire libere elezioni e rilanciare lo sviluppo economico, ma il cessate il fuoco – ha puntualizzato – non significherà “la legittimazione di Gheddafi e quindi la divisione in due della Libia”.

La prossima riunione del Gruppo di Contatto si terrà a Roma nella prima settimana di maggio. Ora il confronto sulla Libia si sposta a Berlino, con una Ministeriale Esteri della NATO (il 14 e 15 aprile). Da Doha il Cnt ha chiesto all’Alleanza Atlantica di intensificare i raid aerei contro le forze del regime.

 

Fonte: esteri.it

Ministero Esteri organizza convegno su Africa

29.Novembre.2010 · Posted in varie

Comunicato stampa – Due giorni, 6 e 7 dicembre, di dibattiti e mostre all’Università’ di Roma “La Sapienza”, per una riflessione sul complesso rapporto tra Italia ed Africa nel cinquantenario della decolonizzazione : è l’iniziativa organizzata dalla Direzione generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Esteri insieme con il Dipartimento di Storia, Culture, ...

Comunicato stampa – Due giorni, 6 e 7 dicembre, di dibattiti e mostre all’Università’ di Roma “La Sapienza”, per una riflessione sul complesso rapporto tra Italia ed Africa nel cinquantenario della decolonizzazione : è l’iniziativa organizzata dalla Direzione generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Esteri insieme con il Dipartimento di Storia, Culture, Religioni dell’Università’ di Roma “La Sapienza”.

Attraverso una panoramica delle attività di ricerca e cooperazione italiane, la “due giorni” dedicata ai progetti italiani in Africa, prevede lo svolgimento delle seguenti iniziative:

  • 6 dicembre: a partire dalle ore 15.30 nell’aula magna del Rettorato sono organizzati: una rassegna di film e documentari sull’Africa con interventi di professori universitari, esperti della cooperazione, rappresentanti della diaspora africana, giornalisti ed operatori di organizzazioni non governative;
    Un concerto di Badara Seck, griot senegalese e Saba Anglana, cantante italo-etiope;
    una mostra fotografica, “Bell’Abissina, il colonialismo italiano nelle foto dei privati”;
    un incontro sul tema: “Comunicare i diritti e lo sviluppo sociale” del ciclo di seminari “Cooperazione allo sviluppo e diritti umani: diritti dei minori e delle persone con disabilità”.
    All’evento parteciperanno ospiti del mondo dello spettacolo.
    Il piazzale della Minerva dell’Università’ ospiterà il camion del CinemArena/Overland, mentre nel retro del Rettorato saranno allestititi stand dove sarà possibile ricevere informazioni sulle attività di cooperazione e ricerca italiana in Africa.
  • 7 dicembre: alle ore 10.00 nell’aula del Dipartimento di storia-Facoltà di Lettere e Filosofia si terrà la conferenza: “Salute e sviluppo in Etiopia”.
    Previsti interventi di operatori italiani ed etiopi ed una proiezione di un video sul CinemArena in Etiopia nonché di un documentario sul Paese africano.
    All’ingresso della Facoltà sarà presentata la mostra fotografica sulle “Missioni in Abissinia” in collaborazione con l’archivio fotografico della Società Geografica Italiana.
  • Fonte: esteri.it