Posts Tagged ‘esteri.it’

La mia Libia presentato alla Farnesina

08.Novembre.2012 · Posted in cultura, extrafrica

Presentato alla Farnesina il libro fotografico “La mia Libia” di Marina Cicogna alla presenza del Ministro degli Esteri Giulio Terzi dell’editore del libro Antonio Vella di Edimond, Gaia Servadio, che ha realizzato la prefazione. ...

Presentato alla Farnesina il libro fotografico “La mia Libia” di Marina Cicogna alla presenza del Ministro degli Esteri Giulio Terzi dell’editore del libro Antonio Vella di Edimond, Gaia Servadio, che ha realizzato la prefazione.

(altro…)

Rossella Urru libera – il dietro le quinte

20.Luglio.2012 · Posted in extrafrica

19 luglio 2012 – Rossella Urru arriva all’aeroporto di Ciampino accompagnata da Claudio Taffuri, capo dell’Unità di Crisi. Ad accoglierla il Presidente del Consiglio Mario Monti, il Ministro degli Esteri Giulio Terzi, il Ministro per la Cooperazione internazionale e l’Integrazione Andrea Riccardi e il Sottosegretario ai Servizi Giovanni De Gennaro. ...

19 luglio 2012 – Rossella Urru arriva all’aeroporto di Ciampino accompagnata da Claudio Taffuri, capo dell’Unità di Crisi. Ad accoglierla il Presidente del Consiglio Mario Monti, il Ministro degli Esteri Giulio Terzi, il Ministro per la Cooperazione internazionale e l’Integrazione Andrea Riccardi e il Sottosegretario ai Servizi Giovanni De Gennaro.
(altro…)

Italia-Etiopia: video report di esteri.it

08.Marzo.2012 · Posted in politica

Italia ed Etiopia condividono la necessità di ”affrontare insieme le sfide” come la lotta alla pirateria e al terrorismo nella regione del Corno d’Africa. Lo ha sottolineato il Ministro Giulio Terzi al termine di un incontro alla Farnesina con il Vice Premier e Ministro degli Esteri etiope Hailemarian Desalegn. ...

Italia ed Etiopia condividono la necessità di ”affrontare insieme le sfide” come la lotta alla pirateria e al terrorismo nella regione del Corno d’Africa. Lo ha sottolineato il Ministro Giulio Terzi al termine di un incontro alla Farnesina con il Vice Premier e Ministro degli Esteri etiope Hailemarian Desalegn.

(altro…)

MEDITERRANEO: Al via primo tour Massari – esteri.it

01.Febbraio.2012 · Posted in extrafrica

Al via, nel cuore della “Primavera Araba”, il primo tour regionale dell’Inviato Speciale del Ministro Giulio Terzi per il Mediterraneo e Medio oriente, Maurizio Massari. ...

Al via, nel cuore della “Primavera Araba”, il primo tour regionale dell’Inviato Speciale del Ministro Giulio Terzi per il Mediterraneo e Medio oriente, Maurizio Massari.

(altro…)

Nobel a donne africane, presentazione a Roma- 25-5

24.Maggio.2011 · Posted in extrafrica

Domani alla Farnesina verrà presentata la campagna per dare il Nobel per la pace alle donne africane. ...

Mercoledì 25 maggio, alle ore 10.00 alla Farnesina, il Ministro Franco Frattini interverrà all’evento per la presentazione della Campagna Noppaw, che propone l’assegnazione del premio Nobel della Pace 2011 alle donne africane.

All’evento parteciperà il Ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna, che ha dato pieno appoggio e adesione alla Campagna Noppaw.

A presentare la candidatura saranno Patrizia Sentinelli, già vice ministro agli Affari Esteri e Clarissa Burt, attrice giornalista americana impegnata nella promozione del Noppaw negli Stati Uniti. (altro…)

Kenya: coop.italiana sostiene profughi somali

17.Febbraio.2011 · Posted in politica

E’ stato approvato un finanziamento di un milione e 100 mila euro per la realizzazione del programma di emergenza “Rafforzamento dei servizi di base per la popolazione somala residente nei campi profughi di Dadaab”. ...

Cooperazione: Kenya, sostegno ai profughi somali

17 Febbraio 2011

La Cooperazione Italiana in aiuto dei profughi somali in Kenya.

E’ stato approvato un finanziamento di un milione e 100 mila euro per la realizzazione del programma di emergenza “Rafforzamento dei servizi di base per la popolazione somala residente nei campi profughi di Dadaab”.

Obiettivo dell’iniziativa è migliorare i servizi di base (acqua, igiene e ambiente, istruzione) per i rifugiati somali residenti nel campo profughi denominato Ifo, presso la località Dadaab, e per la comunità ospitante della stessa zona.

Il coordinamento delle attività di emergenza, l’assistenza tecnica e il monitoraggio saranno assicurati dall’Ambasciata d’Italia a Nairobi, dall’Unità tecnica locale (Utl) della Dgcs a Nairobi e dagli esperti inviati dalla Farnesina.

L’iniziativa verrà realizzata anche con il concorso di Ong.

A partire dal 2009, con un impegno economico da un milione e 800 mila euro, la Cooperazione Italiana ha incentrato la propria azione su una delle aree più povere del Kenya, caratterizzata dalla presenza dei tre campi profughi di Hagadera, Ifo e Dagahaley.

Queste strutture registrano un quotidiano e consistente flusso di somali in fuga dal proprio Paese (la popolazione complessiva a fine gennaio 2010 era di 259.717 profughi in cerca di asilo di cui 245.219 somali: in meno di due anni il numero di profughi somali in Dadaab è salito di 87.503 persone).

Per l’anno in corso è stata approvata una nuova iniziativa in favore della popolazione somala residente nei campi profughi di Dadaab.

Attraverso il programma, il Governo italiano potrà cosi consolidare e valorizzare gli effetti positivi prodotti dai precedenti interventi, nonché rispondere alle nuove richieste del governo keniota, che dichiara di non essere in grado di fornire adeguata assistenza umanitaria ad un numero così elevato di profughi.

Il finanziamento vuole sostenere il programma dell’Unhcr 2010 che si prefigge di provvedere ai bisogni umanitari più urgenti dei rifugiati, richiedenti asilo e sfollati somali ospitati nei campi (salute, acqua e igiene, istruzione di base) cercando, attraverso progetti di sostenimento, di renderli il più possibile autosufficienti, anche tenendo della corrente espansione degli attuali campi profughi di Dadaab, in particolare il campo di Ifo.

Fonte: comunicato stampa esteri.it

Cooperazione: nuovi pozzi a Ikanga – Kenya

04.Novembre.2010 · Posted in varie

Comunicato stampa – La Cooperazione Italiana si è impegnata per migliorare le condizioni di vita della popolazione dell’area Ikanga-Mutuomo, tra le più aride del Kenya, attraverso la distribuzione di acqua potabile e attività di formazione igienico-sanitarie. L’intervento, nell’ambito del Programma di Conversione del Debito Kenya-Italia, è costato circa 1.200.000 euro ed ha richiesto un periodo ...

Comunicato stampa –

La Cooperazione Italiana si è impegnata per migliorare le condizioni di vita della popolazione dell’area Ikanga-Mutuomo, tra le più aride del Kenya, attraverso la distribuzione di acqua potabile e attività di formazione igienico-sanitarie. L’intervento, nell’ambito del Programma di Conversione del Debito Kenya-Italia, è costato circa 1.200.000 euro ed ha richiesto un periodo di realizzazione di circa 6 mesi.


Odinga e il Direttore Martino Melli

Il 30 ottobre è stato inaugurato, dal Presidente del Consiglio del Kenya, Raila Odinga, dalla Ministra dell’Acqua, Charity Ngilu, e dal direttore dell’UTL di Nairobi Martino Melli, il progetto idrico sanitario Ikanga – Mutuomo. In particolare, l’iniziativa ha permesso la costruzione di tre pozzi e la riabilitazione di una pre-esistente stazione di pompaggio con annesso impianto di depurazione.

La fornitura dell’acqua avviene attraverso quindici punti di distruzione costruiti lungo l’acquedotto, servendo una popolazione di circa 35.000 persone e mettendo a disposizione circa 1 milione di litri d’acqua potabile giornalieri. Inoltre, l’acqua è distribuita direttamente a due dispensari, sei scuole primarie e tre scuole superiori.

Sono state realizzate anche attività di formazione in campo sanitario e igienico. L’area è frequentemente soggetta a fenomeni di siccità che, a causa della remota posizione geografica, fa si che sia particolarmente vulnerabile a carestie ed epidemie.

Con l’accesso ad acqua sicura, si potrà avere un sensibile miglioramento nei confronti dei seguenti indicatori: riduzione della mortalità materno-infantile, maggiore frequenza scolastica soprattutto per le bambine su cui grava maggiormente il lavoro di raccolta e trasporto dell’acqua, riduzione dei fenomeni epidemiologici e una più alta aspettativa di vita.

Fonte: esteri.it

Lotta al terrorismo e cooperazione, Mantica in Africa

30.Agosto.2010 · Posted in attualità

La sicurezza nel Corno d’Africa dopo i gravi fatti di terrorismo verificatisi in Somalia e l’impegno della Cooperazione Italiana in Rwanda e in Mozambico saranno al centro di una missione di tre giorni del Sottosegretario Alfredo Mantica. Lunedì 30 agosto il Sottosegretario Mantica sarà a Kigali per incontrare i rappresentanti del Governo ruandese, dopo le ...

La sicurezza nel Corno d’Africa dopo i gravi fatti di terrorismo verificatisi in Somalia e l’impegno della Cooperazione Italiana in Rwanda e in Mozambico saranno al centro di una missione di tre giorni del Sottosegretario Alfredo Mantica.https://i1.wp.com/www.italiani.lu/mmp/online/website/menu_left/814/1022/1081/image_42981/alfredo_mantica.jpg

Lunedì 30 agosto il Sottosegretario Mantica sarà a Kigali per incontrare i rappresentanti del Governo ruandese, dopo le recenti elezioni presidenziali, e visiterà alcuni programmi di cooperazione condotti da ONG italiane, impegnate soprattutto nell’ambito dello sviluppo rurale e dell’assistenza sanitaria alle fasce più vulnerabili della popolazione.

Quindi, il Senatore Mantica farà tappa a Nairobi per discutere con i responsabili del Governo keniota e rappresentanti delle Nazioni Unite, dell’Unione Africana e dell’UE dell’escalation di violenza in corso nell’area di Mogadiscio, e delle conseguenti minacce alla sicurezza regionale. Il Sottosegretario ribadirà l’impegno del Governo italiano per contrastare l’offensiva dei fondamentalisti islamici e per sostenere le legittime istituzioni somale, anche attraverso la formazione di adeguate forze di sicurezza nazionali.

Ultima tappa della missione sarà il Mozambico, dove il Senatore Mantica avrà una serie di incontri con le autorità di governo. A Maputo verranno firmati tre accordi di cooperazione nel settore educativo, della riqualificazione urbana, nonché il nuovo accordo quadro di cooperazione. Iniziative che si aggiungono alle oltre cinquanta già avviate nel Paese, dove la Cooperazione prevede di impegnare circa sessanta milioni di euro nel triennio 2010-2012, a cui se ne aggiungeranno altrettanti a credito per opere infrastrutturali.

Prima del rientro previsto per il 3 settembre il Sottosegretario Mantica farà tappa al padiglione italiano della fiera internazionale di Maputo, dove quest’anno si registra un’ampia partecipazione dell’imprenditoria Italiana.

Fonte: esteri.it
Foto: Italiani.lu

Due bambini angolani curati in Italia

25.Agosto.2010 · Posted in attualità

Due bambini angolani, affetti da gravissime patologie, in cura in Italia grazie all’intervento congiunto dell’Ambasciata italiana a Luanda, delle regioni Lombardia e Toscana, Ong e di privati connazionali. ‘’Una catena di solidarieta’ tutta italiana, afferma l’Ambasciatore Giuseppe Mistretta , che ha reso possibile questa iniziativa umanitaria’’. Il primo caso riguarda una bambina di nove anni, ...

Due bambini angolani, affetti da gravissime patologie, in cura in Italia grazie all’intervento congiunto dell’Ambasciata italiana a Luanda, delle regioni Lombardia e Toscana, Ong e di privati connazionali.

‘’Una catena di solidarieta’ tutta italiana, afferma l’Ambasciatore Giuseppe Mistretta , che ha reso possibile questa iniziativa umanitaria’’.

Il primo caso riguarda una bambina di nove anni, affetta da gravi patologie di natura dermatologica e ginecologica, non curabili in Angola che, accompagnata dalla madre, sarà ricoverata il 19 settembre presso il reparto di chirurgia pediatrica del Policlinico S. Matteo di Pavia.

Un risultato raggiunto dopo una serie di iniziative coordinate dall’Ambasciata d’Italia in Luanda: in raccordo con i medici dell’ONG italiana CUAMM, che hanno seguito la situazione clinica della minore, e’ stata contattata la struttura sanitaria Policlinico S. Matteo di Pavia, che aveva manifestato la propria disponibilità a fornire le complesse e costose cure specialistiche.

E’ stata inoltre interessata la Regione Lombardia affinché fosse concessa adeguata copertura finanziaria nell’ambito dei programmi di cooperazione regionale, e, l’11 agosto, e’ stato autorizzato il trattamento della bambina in Italia.

“Altrettanto toccante’’ – aggiunge l’Ambasciatore Mistretta – e’ la vicenda di un altro minore, di 13 anni, appena rientrato dall’Italia, dove ha subito un intervento chirurgico per la correzione di una malformazione cardiaca congenita che avrebbe portato altrimenti a conseguenze irreparabili.

Il ragazzo, che frequenta l’Inter Campus di Luanda, e’ stato operato presso l’Ospedale Meyer di Firenze nel mese di luglio, grazie ai fondi per interventi umanitari della Regione Toscana ed alla copertura di tutte le altre spese di viaggio e alloggio da parte dell’Inter.

‘’Anche se le condizioni di difficoltà estrema a livello sanitario, familiare e sociale in cui vivono migliaia di bambini a Luanda ed in tutta l’Angola – sottolinea l’Ambasciatore Mistretta – richiederebbero un numero enorme di interventi come quelli descritti, il successo di tali iniziative, l’ottimo coordinamento tra le diverse strutture pubbliche e private coinvolte e la grande sensibilità dimostrata a tutti i livelli, inducono a perseguire anche in futuro la realizzazione di interventi analoghi, importanti dimostrazioni della solidarietà italiana verso questo Paese, peraltro ben nota e molto apprezzata dalle autorità angolane’’.

Fonte: esteri.it

“Passi Affrettati”, storie di violenze contro le donne

11.Novembre.2009 · Posted in varie

In occasione della giornata internazionale contro la violenza alle donne, venerdi’ 13 novembre alle ore 12 avrà luogo alla Farnesina (sala Aldo Moro) lo spettacolo teatrale di Dacia Maraini “Passi Affrettati”, promosso dal Coordinamento Nazionale Cisl Esteri, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e in collaborazione con Amnesty International. “Passi Affrettati” è la ...

In occasione della giornata internazionale contro la violenza alle donne, venerdi’ 13 novembre alle ore 12 avrà luogo alla Farnesina (sala Aldo Moro) lo spettacolo teatrale di Dacia Maraini “Passi Affrettati”, promosso dal Coordinamento Nazionale Cisl Esteri, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e in collaborazione con Amnesty International.

“Passi Affrettati” è la storia di sette donne che raccontano esperienze di dolore e di discriminazione.

Dalla Cina alla Giordania, dalla Nigeria alla California fino all’Europa, riecheggia nelle storie narrate un dolore comune tra culture diverse. Una panoramica veloce da un angolo all’altro del pianeta, per confermare un dato che non conosce differenze tra Paesi ricchi e poveri: la violenza sulle donne è in aumento.

Una testimonianza, una denuncia, ma anche un atto di simpatia e di attenzione – afferma Dacia Maraini – verso tutte quelle donne che sono ancora prigioniere di un matrimonio non voluto di una famiglia violenta, di uno sfruttatore, di una tradizione e di una discriminazione storica difficile da superare”.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di offrire un’occasione di riflessione per promuovere una comunicazione basata sulle pari opportunità.

Prima dell’inizio della spettacolo sono previsti gli interventi dell’autrice Dacia Maraini, dell’ambasciatore Giampiero Massolo, Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri e di Liliana Ocmin, Segretario Confederale Cisl.

Al termine dello spettacolo è previsto un dibattito con il pubblico.

All’evento è prevista inoltre la presenza del Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo Elisabetta Belloni, del Direttore Generale per le Risorse Umane e l’Organizzazione Giacomo Sanfelice, del Direttore Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie Carla Zuppetti, del Vice Direttore Generale per la Promozione e Cooperazione Culturale Vincenza Lomonaco e del Direttore dell’Istituto Diplomatico e Presidente del Comitato Pari Opportunità Emanuela D’Alessandro.

Commenti disabilitati su “Passi Affrettati”, storie di violenze contro le donne Tags: , , , ,