Posts Tagged ‘conferenza mediterraneo’

Gentiloni alla 1a giornata della Conferenza Mediterranea dell’Osce

21.Ottobre.2015 · Posted in attualità

L’edizione 2015 della Conferenza dei Paesi OSCE con i 6 Paesi Partner del Mediterraneo (Marocco, Algeria, Tunisia, Egitto, Israele e Giordania) è ospitata il 20 e 21 ottobre dalla Giordania nella località di Sweimeh, sulle rive del Mar Morto, ed è dedicata al tema “Common Security in the Mediterranean region – challenges and opportunities”. L’evento è ...

L’edizione 2015 della Conferenza dei Paesi OSCE con i 6 Paesi Partner del Mediterraneo (Marocco, Algeria, Tunisia, Egitto, Israele e Giordania) è ospitata il 20 e 21 ottobre dalla Giordania nella località di Sweimeh, sulle rive del Mar Morto, ed è dedicata al tema “Common Security in the Mediterranean region – challenges and opportunities”.

osce-conf-mediterraneo

L’evento è co-presieduto dal Ministro degli Esteri tedesco Steinmeier, in qualità di Presidente di turno del Gruppo Mediterraneo OSCE, dall’omologo giordano Nasser Judeh e dal Vice Ministro degli Esteri serbo Roksanda Ninčić, in rappresentanza della Presidenza di turno dell’OSCE.

L’OSCE e la Cooperazione Multilaterale nel Mediterraneo

(altro…)

Crisi nel Mediterraneo: conferenza a Padova

20.Marzo.2011 · Posted in varie

Si svolgerà domani a Padova la conferenza dal titolo "La crisi nel Mediterraneo: le ragioni, gli scenari". ...

Lunedì 21 marzo alle ore 20,45 presso la sala Polivalente di Via Diego Valeri a Padova, si terrà l’incontro/dibattito:

La crisi nel Mediterraneo: le ragioni, gli scenari.
Le possibili conseguenze nel nostro Paese e nella nostra Regione

Intervengono:

  • On Leoluca Orlando
    Componente Commissione Affari Esteri
    L’Europa di fronte alla crisi nei Paesi del Nord Africa
  • Prof. Stefano Allievi
    Docente della Facoltà di Sociologia dell’Università di Padova
    Rivolte a sorpresa o sintomi sottovalutati?

Introduce

  • Antonino Pipitone Consigliere Regionale

Coordina la serata

  • Jamil Gharaba Coordinatore Dipartimento Politica Estera Padova

Sarà una serata utile per l’approfondimento di un tema molto importante: la rivolta in Tunisia, in Egitto, e l’escalation della crisi libica aprono scenari imprevedibili.

“UNA VERA CULTURA DI PACE PUO INCOMINCIARE SOLO DAL MARE NOSTRUM” – Puglisi

14.Maggio.2010 · Posted in varie

PALERMO 13 maggio 2010 – “Se è vero che sulle rive del Mediterraneo si consumano ancora oggi i conflitti più cruenti, è altrettanto vero che la costruzione di una vera cultura di pace basata sul dialogo fra culture può incominciare soltanto dalle sponde del Mare nostrum, tenendo presente che un dialogo presuppone almeno due voci ...

PALERMO 13 maggio 2010 – “Se è vero che sulle rive del Mediterraneo si consumano ancora oggi i conflitti più cruenti, è altrettanto vero che la costruzione di una vera cultura di pace basata sul dialogo fra culture può incominciare soltanto dalle sponde del Mare nostrum, tenendo presente che un dialogo presuppone almeno due voci e che la “porta d’oriente” si attraversa in entrambi i sensi”.

Lo ha detto ieri pomeriggio (giovedì 13 maggio) il presidente della Fondazione Banco di Sicilia, Giovanni Puglisi, in apertura della conferenza internazionale “Mediterraneo: porta d’Oriente”, promossa dalla Fondazione Roma Mediterraneo, in collaborazione con il Censis, in corso fino a domani a Palermo.

“Contro l’idea di una contrapposizione che è alla base della teoria dello “scontro di civiltà” – ha aggiunto Puglisi – dobbiamo oggi riscoprire le radici comuni della civiltà mediterranea, il carattere inclusivo del mare interno, un mare che unisce e non separa. La ricchezza, economica e culturale, del Mediterraneo è stata per millenni determinata proprio dai contatti e dagli scambi fra culture diverse, dai “viaggi” di andata e ritorno fra le sponde dello stesso mare.

La stessa civiltà occidentale deve le sue origini a quella orientale, a quel viaggio compiuto per secoli seguendo il corso del cielo, il corso del sole”.

“Oggi – ha proseguito il presidente della Fondazione Banco di Sicilia – nonostante negli ultimi cinque secoli il baricentro dell’economia e della politica si sia spostato a Nord e a Ovest, nella regione atlantica, e nonostante l’emergere delle economie asiatiche negli ultimi decenni faccia prevedere per il futuro una nuova egemonia del Pacifico, il Mediterraneo resta un luogo di straordinaria rilevanza strategica: una rilevanza culturale, economica e politica”.

“Quando parliamo di libero scambio – ha concluso Puglisi – non dobbiamo mai dimenticare le specificità dei beni, per preservare la ricchezza delle identità dalla forza omologatrice del mercato”