Posts Tagged ‘burkina faso’

COUNTRY PRESENTATION: BURKINA FASO – Ottobre Africano 2016

29.Ottobre.2016 · Posted in Ottobre Africano 2016

Country presentation: Burkina Faso nella seconda parte del convegno “La Cultura Industriale Italiana per lo sviluppo dell’Africa” nell’ambito del festival Ottobre Africano 2016. ...

Country presentation: Burkina Faso nella seconda parte del convegno “La Cultura Industriale Italiana per lo sviluppo dell’Africa” nell’ambito del festival Ottobre Africano 2016.

(altro…)

Burkina Faso: il punto di vista di Cecile Kyenge – vita.it

09.Marzo.2016 · Posted in politica

E’ stata una rivoluzione silenziosa. Una rivoluzione di cui sono stata una testimone diretta – un privilegio – e che a mio avviso è un esempio a cui l’Africa e la Comunità internazionale dovrebbero ispirarsi se si vuole che la democrazia e i diritti umani possano un giorno trionfare su tutto il continente africano. Questa ...

E’ stata una rivoluzione silenziosa. Una rivoluzione di cui sono stata una testimone diretta – un privilegio – e che a mio avviso è un esempio a cui l’Africa e la Comunità internazionale dovrebbero ispirarsi se si vuole che la democrazia e i diritti umani possano un giorno trionfare su tutto il continente africano. Questa rivoluzione è quella di milioni di uomini e donne che hanno espresso in modo pacifico, prima nelle strade, e poi attraverso le urne la loro strenua volontà a cambiare pacificamente con la democrazia il destino di un paese – il Burkina Faso – in cui lo Stato di diritto è stato calpestato per quasi un trentennio.
(altro…)

Aggiornamenti su attacco terroristico in Burkina Faso

17.Gennaio.2016 · Posted in attualità

Dalla sua immediata attivazione a seguito dell’attacco terroristico nella capitale del Burkina Faso, la Farnesina ha effettuato verifiche su circa 100 connazionali che risultavano presenti nella capitale per accertarne l’incolumità e prestare assistenza. Le informazioni acquisite hanno consentito di confermare che il figlio minore di circa nove anni del titolare italiano del ristorante Cappuccino, signor ...

Dalla sua immediata attivazione a seguito dell’attacco terroristico nella capitale del Burkina Faso, la Farnesina ha effettuato verifiche su circa 100 connazionali che risultavano presenti nella capitale per accertarne l’incolumità e prestare assistenza.

Le informazioni acquisite hanno consentito di confermare che il figlio minore di circa nove anni del titolare italiano del ristorante Cappuccino, signor Gaetano Santomenna, si trovasse all’interno del locale al momento dell’assalto insieme a sua madre, cittadina straniera.

Le operazioni formali di riconoscimento dei corpi delle numerose vittime dell’attentato sono tuttavia

(altro…)

Burkina Faso: attentato a Ouagadougou – LVIA

17.Gennaio.2016 · Posted in attualità

Attacchi terroristici a Ouagadougou. Il racconto dell’ong italiana LVIA È di almeno 23 morti e 33 feriti il bilancio dell’attacco terroristico nella capitale del Burkina Faso – Ouagadougou – cominciato ieri sera, venerdì 15 gennaio, contro l’hotel Splendid e il caffè-ristorante “Le Cappuccino” e conclusosi stamattina dopo un assedio durato sette ore delle forze speciali ...

Attacchi terroristici a Ouagadougou.
Il racconto dell’ong italiana LVIA

È di almeno 23 morti e 33 feriti il bilancio dell’attacco terroristico nella capitale del Burkina Faso – Ouagadougou – cominciato ieri sera, venerdì 15 gennaio, contro l’hotel Splendid e il caffè-ristorante “Le Cappuccino” e conclusosi stamattina dopo un assedio durato sette ore delle forze speciali del Burkina Faso. Aqmi, il braccio di Al Quaida nel Maghreb, ha rivendicato l’attacco.  A fornire il bilancio delle vittime, ancora provvisorio, è stato il presidente Christian Kaboré (fonte ANSA).

Marco_Alban_LVIA_Burkina

(altro…)

Un italiano racconta la rivoluzione del Burkina Faso

01.Novembre.2015 · Posted in attualità

Intervista a Christian Carmosino autore del documentario Barefoot Revolution. E’ tornato recentemente a Roma dopo aver vissuto i giorni del fallito colpo di stato tentato dagli uomini dell’ex presidente, Blaise Compaoré, defenestrato dalle manifestazioni popolari dell’ottobre 2014. Qui ci racconta com’è nato il suo documentario e le sue esperienze nel paese di Thomas Sankara. Come ...

Intervista a Christian Carmosino autore del documentario Barefoot Revolution. E’ tornato recentemente a Roma dopo aver vissuto i giorni del fallito colpo di stato tentato dagli uomini dell’ex presidente, Blaise Compaoré, defenestrato dalle manifestazioni popolari dell’ottobre 2014. Qui ci racconta com’è nato il suo documentario e le sue esperienze nel paese di Thomas Sankara.

Christian-Carmosino-barefoot-revolution

Come è nata l’idea del documentario in Burkina Faso nei giorni della rivoluzione?

È nata per caso. Mi trovavo lì per fare un documentario sulla cooperazione tra Italia e Burkina Faso, un progetto dell’università di Roma Tre e l’università di

(altro…)

Burkina Faso: disarmati i golpisti

30.Settembre.2015 · Posted in attualità

“RSP: zero morti nell’operazione di recupero del campo Naaba Koom”. Questo il titolo di un piccolo articolo di Fasozine, un sito web di informazione con sede a Ouagadougou, capitale del Burkina Faso. “Durante l’operazione di recupero del campo Naaba Koom – si legge su fasozine – ...

“RSP: zero morti nell’operazione di recupero del campo Naaba Koom”. Questo il titolo di un piccolo articolo di Fasozine, un sito web di informazione con sede a Ouagadougou, capitale del Burkina Faso.

“Durante l’operazione di recupero del campo Naaba Koom – si legge su fasozine – (altro…)

Burkina Faso: rabbia e informazione manipolata

23.Settembre.2015 · Posted in attualità

Martedì 21 settembre 2015 Questa giornata sta passando lentamente e la situazione è in uno stallo totale. Al palazzo presidenziale tutto tace. Si sa che sono in corso trattative tra esercito e golpisti, ma ...

Martedì 21 settembre 2015

Questa giornata sta passando lentamente e la situazione è in uno stallo totale. Al palazzo presidenziale tutto tace. Si sa che sono in corso trattative tra esercito e golpisti, ma (altro…)

Burkina Faso: Vergogna! Vergogna! Vergogna!

22.Settembre.2015 · Posted in attualità

Finalmente alle 20.00 di domenica 20 settembre, dopo una giornata convulsa e carica di tensione,  viene diffuso il famigerato comunicato dei mediatori della Comunità economica degli stati dell’Africa occidentale (CEDEAO), la buona novella in  13 punti: liberazione delle personalità ...

Finalmente alle 20.00 di domenica 20 settembre, dopo una giornata convulsa e carica di tensione,  viene diffuso il famigerato comunicato dei mediatori della Comunità economica degli stati dell’Africa occidentale (CEDEAO), la buona novella in  13 punti:

  1. liberazione delle personalità (altro…)

Burkina Faso: il popolo non ha fretta

22.Settembre.2015 · Posted in attualità

Giunta via mail in redazione, riprendiamo l’articolo del corrispondente da Ouagadougou di Pressenza.com Lunedì 21 settembre ore 6: Mi sveglio presto. Eccitato e arrabbiato contro l’ingiustizia che ha colpito questo popolo.  Stanotte tutto tranquillo e stamane pure.   Le solite donnine che spazzano la strada, i soliti carretti trascinati da asini, i soliti motorini che ronzano.   ...

Giunta via mail in redazione, riprendiamo l’articolo del corrispondente da Ouagadougou di Pressenza.com

Lunedì 21 settembre ore 6:

Mi sveglio presto. Eccitato e arrabbiato contro l’ingiustizia che ha colpito questo popolo.  Stanotte tutto tranquillo e stamane pure.   Le solite donnine che spazzano la strada, i soliti carretti trascinati da asini, i soliti motorini che ronzano.   Ma come? Dopo quello che è successo ieri come è possibile che tutto taccia? Le mie coinquiline si alzano, sorridono, mi chiedono come sto, come ho dormito e cosa voglio per colazione. La gentilezza di sempre. Ma come, dopo tutto quello che è successo?   E capisco subito una cosa di me, o forse di noi occidentali, della nostra “cultura”. Noi abbiamo fretta, dobbiamo (altro…)

Burkina Faso: il comunicato di Balai Citoyen

19.Settembre.2015 · Posted in attualità

Dal nostro [di pressenza.com] corrispondente Stefano Dotti. Non correte rischi nell’affrontare direttamente i terroristi dell’RSP, visto che sono armati fino ai denti e hanno deciso di fare più morti possibile. Non indossate magliette dei Balei Citoyen, né magliette nere. Costruite barricate più solide e ingombranti possibili. Non lasciate le vostre moto vicino alle barricate. Scattate ...

(Foto di https://www.facebook.com/CitoyenBalayeur)

Dal nostro [di pressenza.com] corrispondente Stefano Dotti.

  • Non correte rischi nell’affrontare direttamente i terroristi dell’RSP, visto che sono armati fino ai denti e hanno deciso di fare più morti possibile.
  • Non indossate magliette dei Balei Citoyen, né magliette nere.
  • Costruite barricate più solide e ingombranti possibili.
  • Non lasciate le vostre moto vicino alle barricate.
  • Scattate più foto possibile dei terroristi e delle loro azioni e diffondetele immediatamente.
  • Non contate sul sostegno della Francia e della CEDEAO[1]; restate mobilitati. Nessuno verrà a combattere al nostro fianco.
  • Tutto il paese è paralizzato, il coprifuoco non è affatto rispettato.

Mobilitazione, Resistenza, Lotta attiva e continua sul territorio.

Presto l’assalto finale!!

Patria o morte, vinceremo !!!

Balai Citoyen

Questo il comunicato diffuso dal movimento Balai Citoyen; molti dei suoi membri sono entrati in clandestinità dopo l’incendio della casa e dello studio di Smokey[2].  Le comunicazioni sono difficili, ma centinaia di giovani stanno diffondendo il comunicato porta a porta. Mentre a livello ufficiale sono iniziate trattative lente, sterili e ipocrite per difendere gli interessi dei potenti, la gente si sta organizzando per difendere la propria libertà e il proprio futuro.

E’ insopportabile ascoltare le dichiarazioni dei diplomatici (altro…)