Algeri – Musica araba dal cuore italiano

30.luglio.2017 · Posted in cultura

E’ in programma per questa sera, nel salone dell’Istituto italiano di cultura di Algeri, il concerto del violinista e compositore Nabil Hamai “Un quadrato di cielo”, un omaggio alla musica algerina e italiana. (altro…)

Alfano: Ecco l’agenda dell’Italia per l’Africa (la Repubblica)

16.luglio.2017 · Posted in extrafrica

Caro direttore,

l’editoriale di Eugenio Scalfari, di domenica scorsa, si conclude con la saggia esortazione ad aiutare l’Africa, anche in vista della crescita che quel grande Continente ci restituirà.

L’Africa è fonte di tante sfide globali, politiche, (altro…)

Giro: «Che fare con i migranti» (Il Foglio)

15.luglio.2017 · Posted in punto di vista

Per ottenere qualcosa in Europa serve fermezza ma anche tanta calma. Evitando il vittimismo

Al direttore – Si dicono tante cose sulle migrazioni, molte impossibili, confuse, velleitarie. Partiamo da ciò che è certo: ogni decisione (altro…)

Giro: La necessità di un dialogo con l`Africa (La Stampa)

13.luglio.2017 · Posted in extrafrica

Caro direttore

«Salviamoli tutti ma non possiamo accoglierli tutti» scrive Matteo Renzi: cioè opporsi agli sbarchi serve a poco (ed è contro i nostri valori), quello che occorre è la redistribuzione europea.

È l’attuale battaglia del governo.

Resettlement e relocation non hanno funzionato, altri porti per ora non si aprono.

Emma Bonino rilancia la proposta di Sant’Egidio di attivare la direttiva Ue 55 del 2001, creata per gli afflussi di massa delle guerre dei Balcani (permette la deroga a Dublino III e promuove l’equilibrio degli sforzi). Urge sul tema una riflessione pubblica: come potremmo (altro…)

Diritti umani, repressione, cattive pratiche: quale modello di accoglienza?

30.giugno.2017 · Posted in extrafrica, punto di vista

Non è la prima volta che i migranti ospiti dell’Hotel Plaza di Villa San Giovanni inscenano una protesta nell’arco degli ultimi mesi. Del resto, la manifestazione del dissenso rispetto alle modalità e all’organizzazione della presenza dei migranti è ormai diffusa in Italia: protesta chi arriva nel nostro paese in seguito ai terribili viaggi sui barconi, spesso successivi ai periodi di detenzione nelle infernali carceri libiche; protestano i cittadini italiani, sospesi tra le sirene razziste di organizzazioni che intendono speculare sulla paura dell’altro e sulla crisi economica ormai strutturale prodotta da decenni di neoliberismo e l’evidenza lampante che il modello di accoglienza oggi dominante – l’ammasso dei migranti in casermoni inabitabili – non funziona affatto.

(altro…)

Marocco: festival teatro universitario

26.giugno.2017 · Posted in cultura

Marocco – Festival internazionale di Teatro universitario di Casablanca

L’Italia sarà l’ospite d’onore alla 29esima edizione del Festival internazionale di Teatro universitario di Casablanca (Fituc) che si terrà dal 4 al 9 luglio. La kermesse, organizzata dalla (altro…)

Imprenditoria immigrata approva Ius Soli

26.giugno.2017 · Posted in attualità, extrafrica

Agli stati generali dell’imprenditoria immigrata approvata mozione su Ius soli. 

 
(altro…)

Giro:«La soluzione è la cooperazione con l’Africa» (Avvenire)

27.aprile.2017 · Posted in attualità

È il principio dei vasi comunicanti applicato in chiave migratoria. Di fronte a un ostacolo, il flusso prende nuove direzioni. È quanto sta accadendo nel Sahel. Dato il rafforzamento delle frontiere del Niger, il Ciad è diventato una rotta emergente nell’esodo verso il Nord e, da lì, alle coste europee, per migliaia e migliaia di uomini, donne e bambini, in fughe dalla violenza terrorista, dai disastri ambientali e carestie. Drammi che, spesso, i Paesi da soli non possono risolvere. Da qui, l’impegno della cooperazione italiana ad agire sulle aree di crisi, m supporto alle istituzioni locali. «È una questione umanitaria, in primo luogo. Ma è altresì una questione di sicurezza e geopolitica», spiega Mario Giro, viceministro degli Esteri, appena rientrato da una missione in Ciad, dove ha incontrato il presidente, Idriss Déby e il titolare degli Esteri, Hissein Brahim Taha.

Perché il Ciad e i suoi problemi riguardano direttamente l’Italia? (altro…)

Alfano: la priorità è l’Africa 

27.marzo.2017 · Posted in attualità

Una pausa per riflettere sulle sfide della cooperazione. Per disegnare gli obiettivi del prossimo triennio. Per legare le emergenze umanitarie, la crisi migratoria e le sfide dell’agenda 2030 dell’Onu.

(altro…)

Tunisia: Festival del Teatro Non Stop di Kef

06.marzo.2017 · Posted in cultura

Nell’ambito della 16a sessione del Festival “24 heures de theatre non stop du Kef“, l’Istituto Italiano di Cultura di Tunisi in collaborazione con il Centre des Arts Dramatiques et Scéniques di Kef presenta lo spettacolo ‘Fiesta’ della compagnia Teatro Due Mondi previsto per il 26 marzo 2017.


Il 25 marzo, dalle 10 (altro…)