Archive for the ‘attualità’ Category

Libia: Di Maio è a Tripoli

12.Febbraio.2020 · Posted in attualità

“Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio – si legge in un comunicato della Farnesina – è in missione a Tripoli”. Il ministro degli esteri italiano, continua la nota, incontrerà il premier al-Sarraj, e il ministro dell’interno Bashaga. ...

“Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio – si legge in un comunicato della Farnesina – è in missione a Tripoli”.

Il ministro degli esteri italiano, continua la nota, incontrerà il premier al-Sarraj, e il ministro dell’interno Bashaga.

Libia: Di Maio incontra Bashaga – esteri.it

04.Febbraio.2020 · Posted in attualità

Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, ha ricevuto oggi alla Farnesina il Ministro dell’Interno del Governo di Accordo Nazionale della Libia, Fathi Bashaga. ...

Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, ha ricevuto oggi alla Farnesina il Ministro dell’Interno del Governo di Accordo Nazionale della Libia, Fathi Bashaga.

(altro…)

Libia: decreti sicurezza da rifare, Sereni

30.Gennaio.2020 · Posted in attualità

Sereni: «Memorandum Libia, si tratta I decreti sicurezza da rifare» (Avvenire) Non è ancora partito il negoziato Roma-Tripoli per rivedere il controverso memorandum d’intesa siglato tre anni fa. Ma il viceministro degli Esteri Marina Sereni assicura: «Non è vero che dopo il 2 febbraio non ci saranno margini di manovra. C’è invece la possibilità e ...

Sereni: «Memorandum Libia, si tratta I decreti sicurezza da rifare» (Avvenire)

Non è ancora partito il negoziato Roma-Tripoli per rivedere il controverso memorandum d’intesa siglato tre anni fa. Ma il viceministro degli Esteri Marina Sereni assicura: «Non è vero che dopo il 2 febbraio non ci saranno margini di manovra. C’è invece la possibilità e la volontà di rivedere il memorandum e potremo farlo anche dopo quella data. Qualsiasi ragionamento, però, non può prescindere dalla situazione sul terreno».

Finora cosa è stato fatto per tentare la rinegoziazione?

(altro…)

UNHCR chiude a Tripoli per problemi sicurezza

30.Gennaio.2020 · Posted in attualità

L’UNHCR sospende le operazioni presso la Struttura di raccolta e partenza (GDF) di Tripoli per gravi problemi di sicurezza L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, ha annunciato oggi, giovedì 30 gennaio, che sospenderà le sue operazioni presso la Struttura di raccolta e partenza (Gathering and Departure Facility / GDF), a causa dei timori ...

L’UNHCR sospende le operazioni presso la Struttura di raccolta e partenza (GDF) di Tripoli per gravi problemi di sicurezza

L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, ha annunciato oggi, giovedì 30 gennaio, che sospenderà le sue operazioni presso la Struttura di raccolta e partenza (Gathering and Departure Facility / GDF), a causa dei timori per la sicurezza e la protezione delle persone ospitate nella struttura, del suo staff e dei suoi partner, in considerazione anche dell’aggravarsi del conflitto a Tripoli, in Libia.

(altro…)

Migliaia in fuga dal Darfur – UNHCR

29.Gennaio.2020 · Posted in attualità

Migliaia di persone costrette alla fuga a causa delle violenze in Darfur Oltre 11.000 persone sono state costrette a rifugiarsi nel vicino Ciad a partire dal mese scorso a causa degli scontri in corso a El Geneina, nello Stato del Darfur Occidentale. Di queste, 4.000 sono fuggite solo nell’ultima settimana e si stima, inoltre, che ...

Migliaia di persone costrette alla fuga a causa delle violenze in Darfur


Oltre 11.000 persone sono state costrette a rifugiarsi nel vicino Ciad a partire dal mese scorso a causa degli scontri in corso a El Geneina, nello Stato del Darfur Occidentale.

Di queste, 4.000 sono fuggite solo nell’ultima settimana e si stima, inoltre, che ci siano altri 46.000 sfollati interni.

(altro…)

Di Maio: «L’Italia punta alle sanzioni – Ue unita o perderà la faccia». (Il Messaggero)

20.Gennaio.2020 · Posted in attualità

Di Maio ha la testa a Berlino. Prima di volare alla conferenza sulla Libia che lo attende oggi, il ministro degli Esteri ha fatto tappa in Calabria, per sbrigare, ancora una volta, i suoi compiti di capo politico del M5S. Un dossier aperto, quello sul futuro del M5S, che ancora non ha una soluzione. Ma ...

Di Maio ha la testa a Berlino. Prima di volare alla conferenza sulla Libia che lo attende oggi, il ministro degli Esteri ha fatto tappa in Calabria, per sbrigare, ancora una volta, i suoi compiti di capo politico del M5S. Un dossier aperto, quello sul futuro del M5S, che ancora non ha una soluzione. Ma la priorità del titolare della Farnesina adesso è la Libia. «L’Italia ha piena fiducia nel ruolo positivo che l’Europa può giocare. E’ chiaro – dice Di Maio a Il Messaggero – che come Italia siamo chiamati a giocare un ruolo centrale per la stabilizzazione della Libia, ma è necessario poter contare sul sostegno dei nostri partner. Ed è altrettanto opportuno che si lavori anche per sanzionare chi continua ad alimentare la guerra in Libia. Al momento delle sanzioni sono previste dall’embargo Onu ma bisogna fare in modo che siano rispettate». (altro…)

Di Maio: in Libia con i caschi blu (LA STAMPA)

14.Gennaio.2020 · Posted in attualità

Luigi Di Maio risponde al telefono dal suo breve tour elettorale in Emilia-Romagna. Ancora una volta è lui solo a mettere la faccia su una sconfitta certa del MSS, a dimostrazione che resta il capo politico, anche di fronte all’amarezza di questi giorni e alla logica della politica che davanti alle molteplici disfatte consiglierebbe di ...

Luigi Di Maio risponde al telefono dal suo breve tour elettorale in Emilia-Romagna. Ancora una volta è lui solo a mettere la faccia su una sconfitta certa del MSS, a dimostrazione che resta il capo politico, anche di fronte all’amarezza di questi giorni e alla logica della politica che davanti alle molteplici disfatte consiglierebbe di mollare. Da ministro preferirebbe parlare di politica estera, ma l’eterna faida dei 5 Stelle lo risucchia e lo mette di fronte a quelle indiscrezioni che non smentisce con nettezza. Ma cominciamo dalla Libia. E da una notizia.

Si parla di una missione militare di pace, è vero?

(altro…)

In Kenya, un simposio su cambiamenti climatici e foreste

17.Dicembre.2019 · Posted in attualità

Si è svolto presso la Sede del World Agroforestry Centre (ICRAF) di Nairobi un simposio intitolato “Climate Change, Forests and Food Security”, promosso ed organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Nairobi e dall’Istituto Italiano di Cultura in Kenya in collaborazione con ICRAF, CIFOR (Centre for International Forestry Research) e Bioversity International. ...

Si è svolto presso la Sede del World Agroforestry Centre (ICRAF) di Nairobi un simposio intitolato “Climate Change, Forests and Food Security”, promosso ed organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Nairobi e dall’Istituto Italiano di Cultura in Kenya in collaborazione con ICRAF, CIFOR (Centre for International Forestry Research) e Bioversity International. (altro…)

Algeria: congratulazioni Di Maio a Tebboune

16.Dicembre.2019 · Posted in attualità

Messaggio di congratulazioni Di Maio a neo Presidente-eletto algerino “Congratulazioni al neo Presidente-eletto algerino, Abdelmadjid Tebboune. L’Italia conferma la sua storica amicizia con l’Algeria lungo ...

Messaggio di congratulazioni Di Maio a neo Presidente-eletto algerino

“Congratulazioni al neo Presidente-eletto algerino, Abdelmadjid Tebboune. L’Italia conferma la sua storica amicizia con l’Algeria lungo (altro…)

Elezioni in Tunisia: rivoluzione al 2° turno

19.Settembre.2019 · Posted in attualità

Un professore universitario esperto di Costituzione e un uomo d'affari in carcere si fronteggeranno al secondo turno delle presidenziali tunisine previste per il 6 ottobre. Segue l'articolo del sito web marocchino Libe.ma. ...

Un professore universitario esperto di Costituzione e un uomo d’affari in carcere si fronteggeranno al secondo turno delle presidenziali tunisine previste per il 6 ottobre.

L’articolo del sito web marocchino Libe.ma, pubblicato il 18 settembre 2019, spiega come sono andate queste elezioni presidenziali tunisine e intervista il candidato Saied, uscito dal primo turno in cima alle preferenze.

(altro…)