Archive for the ‘attualità’ Category

Burundi: ristabilita la calma. Si contano i cadaveri

12.Dicembre.2015 · Posted in attualità

BURUNDI: PER ORA RISTABILITA LA CALMA, SI CONTANO I CADAVERI Ancora qualche sparo stamattina a Bujumbura, l’aggiornamento del GVC: “C’è ancora qualche sparo ma la situazione sembra sotto controllo”. Secondo la versione ufficiale, 12 i morti e 21 gli arrestati, ma i cadaveri che si contano per le strade sembrano essere di più ...

BURUNDI: PER ORA RISTABILITA LA CALMA, SI CONTANO I CADAVERI

Ancora qualche sparo stamattina a Bujumbura, l’aggiornamento del GVC: “C’è ancora qualche sparo ma la situazione sembra sotto controllo”.

Secondo la versione ufficiale, 12 i morti e 21 gli arrestati, ma i cadaveri che si contano per le strade sembrano essere di più

(altro…)

BURUNDI: ATTACCO ARMATO ALLE BASI MILITARI

11.Dicembre.2015 · Posted in attualità

Decine di morti dopo gli attacchi coordinati alle 4 del mattino. Il responsabile-paese di GVC a Bujumbura: “Continuano le esplosioni e gli spari” Il Burundi è di nuovo nel caos. Dopo l’assalto di stamattina alle 4, in cui sono state attaccate simultaneamente le basi militari nella capitale Bujumbura, poco fa ...

Decine di morti dopo gli attacchi coordinati alle 4 del mattino.

Il responsabile-paese di GVC a Bujumbura: “Continuano le esplosioni e gli spari”

Il Burundi è di nuovo nel caos.
Dopo l’assalto di stamattina alle 4, in cui sono state attaccate simultaneamente le basi militari nella capitale Bujumbura, poco fa (altro…)

Forum Med fino a domani 12-dic a Roma

11.Dicembre.2015 · Posted in attualità

Una nuova agenda per il Mediterraneo – Prima edizione del Forum Med organizzato da Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e da ISPI Dal 10 al 12 dicembre si svolge a Roma il Forum MED – Mediterranean Dialogues, promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dall’ISPI (Istituto per gli ...

Una nuova agenda per il Mediterraneo – Prima edizione del Forum Med organizzato da Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e da ISPI
Dal 10 al 12 dicembre si svolge a Roma il Forum MED – Mediterranean Dialogues, promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dall’ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) con la collaborazione di ArabTrans Think Thank Network e di Aspen Institute Italia. I lavori sono interamente aperti alla stampa.
(altro…)

Lago Ciad: attacco mortale nell’isola di Koulfa

07.Dicembre.2015 · Posted in attualità

Le équipe di MSF stanno lavorando giorno e notte per fornire cure salva-vita Roma, 7 dicembre 2015 – Un triplo attacco suicida avvenuto nell’isola di Koulfa nella zona del lago Ciad, in Ciad, sabato mattina, ha causato 30 morti e almeno 200 feriti. Le équipe di Medici Senza Frontiere (MSF) presenti nella zona si sono ...

Le équipe di MSF stanno lavorando giorno e notte per fornire cure salva-vita

Roma, 7 dicembre 2015 – Un triplo attacco suicida avvenuto nell’isola di Koulfa nella zona del lago Ciad, in Ciad, sabato mattina, ha causato 30 morti e almeno 200 feriti. Le équipe di Medici Senza Frontiere (MSF) presenti nella zona si sono subito attivate per fornire supporto al Ministero della Salute del paese.

(altro…)

Cape Town – Regata velica di beneficenza targata Italia

18.Novembre.2015 · Posted in attualità

Regata per beneficenza targata Italia a Cape Town: l’evento, organizzato per il terzo anno dall’ambasciatore italiano a Pretoria, Vincenzo Schioppa, ha richiamato ambasciatori e consoli, stelle delle sport, imprenditori, appassionati di vela e giovani velisti provenienti dalle comunita’ svantaggiate raccolte nella Izivunguvungu Foundation. ...

Regata per beneficenza targata Italia a Cape Town: l’evento, organizzato per il terzo anno dall’ambasciatore italiano a Pretoria, Vincenzo Schioppa, ha richiamato ambasciatori e consoli, stelle delle sport, imprenditori, appassionati di vela e giovani velisti provenienti dalle comunita’ svantaggiate raccolte nella Izivunguvungu Foundation.

(altro…)

Rabat – Castiglioni svela eccellenze design italiano

11.Novembre.2015 · Posted in attualità

Il design italiano svela le sue eccellenze a Rabat grazie all’architetto Piero Castiglioni che nella capitale marocchina terra’ la conferenza “Luce-Architettura, la luce in-visibile”. Il noto designer milanese illustrera’ i progetti piu’ importanti realizzati dagli anni ’70 a oggi, con esempi di illuminazione interna ed esterna come il Centre Pompidou di Parigi, Palazzo Grassi a ...

Il design italiano svela le sue eccellenze a Rabat grazie all’architetto Piero Castiglioni che nella capitale marocchina terra’ la conferenza “Luce-Architettura, la luce in-visibile”. Il noto designer milanese illustrera’ i progetti piu’ importanti realizzati dagli anni ’70 a oggi, con esempi di illuminazione interna ed esterna come il Centre Pompidou di Parigi, Palazzo Grassi a Venezia, il Museo d’Orsay di Parigi, il Palazzo del Quirinale a Roma, la scala di Santa Maria del Monte a Caltagirone, la Cattedrale di St Petersburg e i Fori Imperiali a Roma.

terme_diocleziano4

(altro…)

Ebola, fine dell’epidemia in Sierra Leone – MSF

09.Novembre.2015 · Posted in attualità

Ebola, fine dell’epidemia in Sierra Leone ma i sopravvissuti hanno enormi problemi di accesso alle cure.  Finché il virus sarà presente in Guinea non si potrà abbassare la guardia Roma, 7 novembre 2015 – Oggi l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato la fine dell’epidemia di Ebola in Sierra Leone ma nella vicina Guinea le ...

Ebola, fine dell’epidemia in Sierra Leone
ma i sopravvissuti hanno enormi problemi di accesso alle cure. 

Finché il virus sarà presente in Guinea non si potrà abbassare la guardia

Roma, 7 novembre 2015 – Oggi l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato la fine dell’epidemia di Ebola in Sierra Leone ma nella vicina Guinea le persone continuano a essere infettate da una malattia che ha provocato la morte di più di 11.000 persone in Africa occidentale.  (altro…)

Ricordare Ken Saro-Wiwa

09.Novembre.2015 · Posted in attualità

La Nigeria sono linee di frontiera tracciate dal colonialismo inglese che contengono etnie, religioni, idiomi e culture molto differenti tra loro. Le etnie sono 250, tre le dominanti: gli Ibo a est, gli Yorubà a ovest e gli Hausa a nord. Per questo Ken Saro-Wiwa, un nigeriano Ogoni, che partecipò alla guerra del Biafra, parlò ...

La Nigeria sono linee di frontiera tracciate dal colonialismo inglese che contengono etnie, religioni, idiomi e culture molto differenti tra loro. Le etnie sono 250, tre le dominanti: gli Ibo a est, gli Yorubà a ovest e gli Hausa a nord.

Per questo Ken Saro-Wiwa, un nigeriano Ogoni, che partecipò alla guerra del Biafra, parlò di necessità di una reale autonomia politica, economica e sociale per il proprio popolo, gli Ogoni. Un’ indicazione che, se si guarda a quello che è accaduto ed accade in Nigeria, ha, ancora oggi, un valore di attualità.

Alle undici e trenta di mattina del 10 novembre 1995, Ken Saro-Wiwa fu impiccato, dopo lunghi giorni di detenzione e di torture psicologiche e fisiche, in una caserma di Port Harcourt. Per l’impiccagione fu trasportato alla prigione di questa città. I boia, arrivati un paio di giorni prima da Sokoto, nel nord, dovettero appenderlo alla forca 5 volte prima di rubargli la vita. Con lui furono impiccati 8 suoi compagni.
Quella di Ken, uomo coraggioso scrittore e militante ambientalista, innocente, fu un assasinio di cui furono responsabili, il presidente generale Babangida e il colosso petrolifero Royal Dutch Shell, padrone assieme ad altre imprese, come Chevron ed Eni/Agip, del Delta del Niger.

Si dice che l’ impiccagione fu filmata per il piacere di Babangida, ma non vi sono tracce del filmato.. Il link con un video dove Ken appare nel tribunal di Port Harcourt e pronuncia la sua difesa è il seguente ( Ken parla in oboni, ma vi sono sottotitoli in inglese):

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=I9Gwf8UcgS0&w=540&h=304]

(altro…)

LA SIERRA LEONE è “EBOLA FREE”

07.Novembre.2015 · Posted in attualità

Dopo 1 anno e 5 mesi, la Sierra Leone, a partire da sabato, sarà dichiarata libera da quella che viene considerata la più grande epidemia di Ebola che si sia mai verificata 14.061 i casi registrati e 3.955 le morti solo nel paese. In totale, nei paesi colpiti dell’Africa sub-Sahariana, sono state contagiate 28.575 persone ...

Dopo 1 anno e 5 mesi, la Sierra Leone, a partire da sabato, sarà dichiarata libera da quella che viene considerata la più grande epidemia di Ebola che si sia mai verificata

14.061 i casi registrati e 3.955 le morti solo nel paese.

In totale, nei paesi colpiti dell’Africa sub-Sahariana, sono state contagiate 28.575 persone e ne sono morte 11.313. (Dati Oms al 25/10/2015)

 

Padova/Freetown05/11/2015: Conto alla rovescia per la Sierra Leone: tra poche ore, il paese sarà dichiarato Ebola free. Da 42 giorni, nessun caso di Ebola è stato riscontrato e quindi questa terribile epidemia si può ritenere finalmente conclusa.

(altro…)

Un italiano racconta la rivoluzione del Burkina Faso

01.Novembre.2015 · Posted in attualità

Intervista a Christian Carmosino autore del documentario Barefoot Revolution. E’ tornato recentemente a Roma dopo aver vissuto i giorni del fallito colpo di stato tentato dagli uomini dell’ex presidente, Blaise Compaoré, defenestrato dalle manifestazioni popolari dell’ottobre 2014. Qui ci racconta com’è nato il suo documentario e le sue esperienze nel paese di Thomas Sankara. Come ...

Intervista a Christian Carmosino autore del documentario Barefoot Revolution. E’ tornato recentemente a Roma dopo aver vissuto i giorni del fallito colpo di stato tentato dagli uomini dell’ex presidente, Blaise Compaoré, defenestrato dalle manifestazioni popolari dell’ottobre 2014. Qui ci racconta com’è nato il suo documentario e le sue esperienze nel paese di Thomas Sankara.

Christian-Carmosino-barefoot-revolution

Come è nata l’idea del documentario in Burkina Faso nei giorni della rivoluzione?

È nata per caso. Mi trovavo lì per fare un documentario sulla cooperazione tra Italia e Burkina Faso, un progetto dell’università di Roma Tre e l’università di

(altro…)