Archive for the ‘attualità’ Category

Zimbabwe: manifestazioni contro diritti politici violati

24.Maggio.2008 · Posted in attualità

Organizzazioni della società civile Africana hanno organizzato insieme diverse manifestazioni in Africa e nel resto del mondo per manifestare la loro solidarietà a tutti coloro che si sono visti negati i diritti politici in Zimbabwe. ...

Organizzazioni della società civile Africana hanno organizzato insieme diverse manifestazioni in Africa  e nel resto del mondo per manifestare la loro solidarietà a tutti coloro che si sono visti negati i diritti politici in Zimbabwe.standupforzimbabwe

Gli organizzatori prevedono che migliaia di persone scenderanno in piazza.

L’evento coincide con le celebrazioni dell’Africa day,  anniversario della fondazione nel 1963 dell’Organizzazione per l’unità africana, che è oggi l’Unione Africana. (altro…)

Giornalisti perseguitati: assemblea di ICORN in Norvegia

23.Maggio.2008 · Posted in attualità

ICORN, la rete internazione delle città dei rifugiati, si è riunita recentemente in Norgegia. Oggetto dell'assemblea generale: questioni riguardanti i giornalisti perseguitati . ...

ICORN, la rete internazione delle città dei rifugiati, si è riunita recentemente in Norgegia. Oggetto dell’assemblea generale: questioni riguardanti i giornalisti perseguitati .

Alcuni di loro provengono dall’Iraq. “Anche quando si trovano al sicuro delle loro dimore molti scrittori iracheni sono ancora terrorizzati da questa guerra che si sta combattendo nel loro paese.  Molti credono che la guerra in Iraq si sarebbe dovuta evitare ad ogni costo”, scrive la nostra corrispondente, Rhodah Mashavave.

Mentre alcuni scrittori continuano ad essere perseguitati e a vedersi negati i diritti di libertà di espressione nei paesi dove sono nati, alcuni sono stati abbastanza fortunati da aver trovato rifugio in alcune città europee e americane.

ICORN, che sta per “International Cities of Refuge network”,  ha celebrato recentemente la sua terza assemblea generale a Stavanger, in Novergia, per discutere di alcune questioni riguardanti i giornalisti perseguitati.

Quest’organizzazione è stata in prima linea nell’offrire rifugi sicuri agli scrittori perseguitati. Quest’ultimi hanno potuto così continuare a scrivere e a esprimersi liberamente, senza paura di essere censurati o zittiti.

La maggior parte di questi scrittori fortunati provengono dall’Iraq. La guerra, che sta devastando l’antica Mesopotamia, la culla delle civiltà, ha fatto sì che gli scrittori diventassero delle specie in via di estinzione nel loro stesso paese. Anche al sicuro delle loro case, molti scrittori iracheni sono pessimisti sulla guerra che si sta conducendo nel loro paese. La maggior parte crede che si sarebbe dovuto evitare la guerra a qualsiasi costo.

“L’America è la causa della guerra e della miseria che molti iracheni affrontano oggi”, dice uno scrittore iracheno che ha chiesto di restare anonimo per motivi di sicurezza.

Gli scrittori nei paesi ospitanti devono affrontare molte sfide come imparare nuove lingue e integrarsi in nuovi ambienti. Tuttavia la maggior parte riesce a superare le difficoltà.

Per esempio Mansur Rajih, un poeta dello Yemen che è stato tenuto un prigione per 15 anni dal regime che governa il suo paese. Dopo l’intervento di organizzazioni come Pen e Amnesty, è stato liberato ed è stato ospitato a Stavanger, in Novergia. Rajih sta per pubblicare la sua terza collezione di poesie bilingui dalla sua città rifugio.

ICORN è un’organizzaizone che sta crescendo ogni anno sempre di più grazie al fatto che sempre più paesi in Europa e nelle Americhe stanno aprendo le proprie frontiere agli scrittori perseguitati.

Alcuni di questi scrittori che vengono ospitati, provengono da paesi come l’Iran, lo Zimbabwe, l’Afghanistan, il Camerun, la Cina, Cuba e la lista continua.

La prossima assemblea generale di Icorn si terrà nel 2009 a Barcellona, in Spagna.

 

di Rhodah Mashavave.

Commenti disabilitati su Giornalisti perseguitati: assemblea di ICORN in Norvegia Tags: ,

“Rafforzare le relazioni con l’Italia”-Torjemane

22.Maggio.2008 · Posted in attualità

"Le ottime relazioni economiche e politiche tra Italia e Tunisia vanno ulteriormente migliorate", lo ha detto il console della Tunisia, Torjemane Mohamed Imed, al termine di un incontro con gli imprenditori calabresi a Reggio Calabria. ...

“Le ottime relazioni economiche e politiche tra Italia e Tunisia vanno ulteriormente migliorate”, lo ha detto il console della Tunisia, Torjemane Mohamed Imed, al termine di un incontro con gli imprenditori calabresi a Reggio Calabria.
Commenti disabilitati su “Rafforzare le relazioni con l’Italia”-Torjemane Tags: ,

Marocco potrebbe adottare piano d’emergenza energetica

05.Aprile.2008 · Posted in attualità

Il Marocco potrebbe presto adottare delle misure per il risparmio energetico. Il primo ministro del paese nordafricano, Abbas El Fassi, durante un incontro ministeriale a Rabat, ha richiamato tutti gli enti locali. L'obiettivo del piano d'azione è di ridurre il consumo energetico e sensibilizzare i cittadini. ...

Il Marocco potrebbe presto adottare delle misure per il risparmio energetico. Il primo ministro del paese nordafricano, Abbas El Fassi, durante un incontro ministeriale a Rabat, ha richiamato tutti gli enti locali. L’obiettivo del piano d’azione è di ridurre il consumo energetico e sensibilizzare i cittadini. (altro…)

Commenti disabilitati su Marocco potrebbe adottare piano d’emergenza energetica Tags: ,

Somalia: pirati attaccano nave francese

04.Aprile.2008 · Posted in attualità

In Somalia alcuni pirati hanno sequestrato ieri, venerdì 5 aprile, una nave francese che non trasportava passeggeri. A bordo si trovano tuttora i 30 membri dell’equipaggio. La notizia è stata denunciata dall’armatore e dal governo francese. I pirati hanno attaccato la nave “Le Ponant” mentre si dirigeva dalle Seychelles verso il Mediterraneo. La notizia è ...

In Somalia alcuni pirati hanno sequestrato ieri, venerdì 5 aprile, una nave francese che non trasportava passeggeri. A bordo si trovano tuttora i 30 membri dell’equipaggio. La notizia è stata denunciata dall’armatore e dal governo francese.

I pirati hanno attaccato la nave “Le Ponant” mentre si dirigeva dalle Seychelles verso il Mediterraneo.

La notizia è apparsa su i più famosi siti internet internazionali tra cui il sito del Wall Street Journal e Reuters.com.  Attualmente i militari francesi stanno seguendo da vicino ciò che accade a bordo della nave.

Commenti disabilitati su Somalia: pirati attaccano nave francese Tags: ,

Zimbabwe: arrestati due giornalisti

04.Aprile.2008 · Posted in attualità

Due reporter sono stati arrestati in Zimbabwe il 3 aprile scorso. Secondo la notizia divulgata dall'Associated Press, si tratterebbe di due giornalisti tra cui un corrispondente del New York Times. Secondo il portavoce della polizia di Harare, entrambi avrebbero violato le leggi del giornalismo in Zimbabwe. ...

Due reporter sono stati arrestati in Zimbabwe il 3 aprile scorso. Secondo la notizia divulgata dall’Associated Press, si tratterebbe di due giornalisti tra cui un corrispondente del New York Times. Secondo il portavoce della polizia di Harare, entrambi avrebbero violato le leggi del giornalismo in Zimbabwe.

La notizia è apparsa sul web solo ieri.  Molti siti internet riportano quanto divulgato dalla Associated Press, tra cui il New York Times.

 

(altro…)

Commenti disabilitati su Zimbabwe: arrestati due giornalisti Tags: , ,

Senegal: rimpasto di governo dopo marcia contro carovita

02.Aprile.2008 · Posted in attualità

Annunciato da qualche mese sui media del Senegal, il rimpasto di governo arriva dopo la marcia contro il carovita repressa dalla polizia nella capitale Dakar. Secondo alcune fonti, la cattiva gestione di questa crisi avrebbe provocato il cambio di alcuni ministri. Infatti, i rimpasti più sorprendenti hanno riguardato il ministero degli interni e del commercio. ...

Annunciato da qualche mese sui media del Senegal, il rimpasto di governo arriva dopo la marcia contro il carovita repressa dalla polizia nella capitale Dakar. Secondo alcune fonti, la cattiva gestione di questa crisi avrebbe provocato il cambio di alcuni ministri. Infatti, i rimpasti più sorprendenti hanno riguardato il ministero degli interni e del commercio.

Il governo del primo ministro Cheikh Hadjibou Soumaré avrebbe resistito dieci mesi prima di cadere a causa della crisi. Il problema maggiore della compagine di governo è il cambiamento di portafoglio di Ousmane Ngom. Uomo forte del partito di governo, il Partito Democratico Senegalese (PDS), Ngom era titolare del Ministero degli Interni dal 2004. Successivamente, si è visto affidare anche i dicasteri delle Miniere, dell’Industria e delle PMI (piccole e medie imprese). (altro…)

Gli USA regalano 20mila libri al Lesotho

29.Marzo.2008 · Posted in attualità

Gli Usa hanno aperto ufficialmente una sala americana all'interno della biblioteca nazionale a Maseru, capitale del Lesotho, regalando ventimila libri. ...

Gli Usa hanno aperto ufficialmente una sala americana all’interno della biblioteca nazionale a Maseru, capitale del Lesotho, lo stato che si trova all’interno del territorio sudafricano, regalando ventimila libri.

lntsinyi

lntsinyiLa cerimonia ha avuto luogo oggi nella capitale dello stato dell’Africa meridionale, alla presenza della ministra del turismo, dell’ambiente e della cultura del Lesotho, Lebohang Nts’inyi, e dell’ambasciatore americano, Robert Nolan.

La ministra ha sottolineato come questo regalo permetta di rafforzare le relazioni tra il Lesotho e gli Usa e ha  ringraziato il rappresentante degli Stati Uniti per questo regalo generoso.

“Gli utenti della biblioteca avranno modo di sviluppare un senso di apprezzamento per l’amore verso la cultura proprio delle popolazioni americane”, ha aggiunto il membro del governo del Lesotho.

(altro…)