Attraversare il Mediterraneo… al contrario

26.Luglio.2012 · Posted in Featured

Alcuni immigrati clandestini spagnoli sono stati interecettati a metà aprile sulla costa algerina. Il quotidiano libanese L’Orient-Le Jour immagina la discussione degli agenti della Guardia Costiera algerina che ha preceduto il loro arresto.

Disegno di Balaban.

 

Hassan e Omar, agenti della Guardia Costiera algerina, pattugliano il mare lungo la costa Ovest.

HASSAN : Dimmi Omar, come sta tuo fratello a Saint-Denis ?
OMAR : Sta bene. E’ contento che Sarkozy faccia le valigie. Cominciava ad averne abbastanza dell’estremista, del terrorista, del mangia halal e del priore di strada in servizio.
— Eh sì… Non so se Hollande cambierà qualcosa. E poi c’è quella bionda, la figlia di suo padre, quella che ha un nome blu…
— Marine ? Effettivamente non va bene Marine.
— Omar, passami il binocolo

Omar passa il binocolo ad Hassan.
HASSAN : Ancora degli harragas [migranti clandestini originari dell’Africa del Nord, o letteralmente quelli che “bruciano” (sottinteso i loro documenti)].
OMAR : Quanti sulla barca?
— Quattro.
— E’ poco per degli harragas. E’ un viaggio privato.
— Aspetta, ma la barca non va nel senso giusto…
— Come non va nel senso giusto ?
— Ma certo, stanno ritornando invece di andare verso l’Europa. Hanno dimenticato di abbracciare la mamma prima di partire o cosa ?
— Passami il binocolo !

Hassan gli passa il binocolo.
OMAR : Hai ragione, vengono verso di noi. E cosa facciamo in questo caso? So gestire le partenze, non gli arrivi.
HASSAN : Chiama Bachir !

Omar chiama Bachir, il capo della Guardia Costiera algerina.
OMAR : Signor Bachir, è Omar, guardia-costa sul lato Ovest. Salamaleik.
BACHIR : Salam Omar.
— Come va ?
— Tutto bene.
— La famiglia va bene ?
— Sta bene.
— E la salute, va bene ?
— La salute, va anche bene.
— Bachir, abbiamo un piccolo problema qui con gli harragas.
— Da quando gli harragas sono un problema ? Chiudi gli occhi e tutto si risolve.
— Sì, ma in questo caso vengono verso di noi.

BACHIR : Come : “Vengono verso di noi” ? La definizione di harraga, è il magrebino che parte. Il magrebino che ritorna, o è un figlio di un responsabile sul filo della pensione, o un vecchio, o un pazzo ma non un harraga.
OMAR : Sì ma là abbiamo quattro tipi su una barca, non hanno l’aria pulita e vengono verso di noi.
— Omar, non mi prendere in giro.
— Wallahi [per Dio], abbiamo quattro tipi su una barca che vengono verso di noi !

Hassan scuote la testa mentre la nave della Guardia Costiera si affianca alla barca.

 

CONTESTO

“L’informazione è massiccia e non passa inosservata quando si tratta di harragas [clandestini]… spagnoli che sono stati recentemente arrestati dai guardia-coste algerini del lato ovest. La crisi economica mondiale che sta colpendo in pieno la Spagna ha spinto quattro giovani spagnoli a cercare lavoro nelle terre africane. Sono stati intereccettati su un’imbarcazione mentre cercavano di raggiungere il suolo algerino. Questi giovani sono stati attirati dalle opportunità di lavoro anche per la presenza ad Oran di molte società spagnole. Avevano perso il lavoro nelle società in fallimento e avevano fatto richiesta (fallita) del visto per entrare in Algeria.”, scrive il quotidiano algerino Liberté nel numero datato 17 aprile 2012.

 

Fonte: courrierinternational.com

 

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Reply