Al via la biblioteca di Babele a Lodi

17.Maggio.2010 · Posted in varie

Lodi, maggio 2010 –  Un nuovo modo di favorire l’integrazione straniera, a partire dai luoghi di cultura, attraverso percorsi di parole, musiche e immagini.

Questo l’obiettivo della Biblioteca di Babele, una serie di eventi, iniziative e appuntamenti culturali che per i mesi di maggio e giugno animeranno le biblioteche comunali del lodigiano (a partire da Lodi, Lodivecchio e Tavazzano).

La biblioteca intesa come crocevia culturale, questa l’idea della Biblioteca di Babele: le attività in programma sono tutte volte da una parte ad aiutare gli stranieri a mantenere vivo il legame con le culture e le lingue d’origine, dall’altra a favorire l’integrazione culturale di adulti e bambini nella nostra realtà.

Le iniziative della Biblioteca di Babele sono all’insegna del miglioramento dei servizi rivolti ai cittadini immigrati e del loro coinvolgimento diretto nelle manifestazioni culturali, letterarie, musicali e cinematografiche all’interno delle quali possano essere loro stessi i protagonisti. L’obiettivo è far uscire le politiche delle migrazioni dalla sfera prettamente “sociale” per portarle in quell’ ambito culturale che appare sempre di più come la giusta premessa per una cittadinanza attiva e consapevole.

La Biblioteca di Babele si articola in 6 percorsi tematici: Babele viaggi, Babele ragazzi, Babele poesia&musica, Babele donne, Babele film, BabeleinFest.

Tra le proposte in programma per tutto il mese di maggio: l’apertura nelle biblioteche di una sezione dedicata alla letteratura in lingua originale con l’organizzazione di incontri sulla letteratura di viaggio o sulla poesia straniera. Laboratori musicali sui ritmi del mondo per bambini e ragazzi, di scrittura creativa e di lettura di fiabe da tutto il mondo, con l’intento di creare un database di racconti popolari e favole straniere per permettere agli immigrati di seconda generazione e alle loro mamme di ritrovare storie e miti dei propri paesi d’origine in lingua originale.

Sarà poi consentito l’accesso online a ICDL International Children’s Digital Library con centinaia di libri online in tutte le lingue.

Un’attenzione particolare sarà poi riservata alla condizione della donna, spesso la più emarginata dalla vita sociale della comunità: ed ecco reading femminili con musiche di donne compositrici, una mostra fotografica e un documentario sulle badanti.

E ancora, Biblioteca di Babele prevede l’acquisto di giornali stranieri in lingua e di dizionari multilingue, la realizzazione di postazioni internet per la scrittura in alfabeti non latini, la traduzione in diverse lingue dei siti web e degli strumenti di accesso alla biblioteca, sezioni musicali e multimediali per produzioni straniere, incontri sulle tradizioni musicali, suggerimenti di lettura e di film in lingua, corsi per l’apprendimento dell’italiano e delle lingue straniere.

L’idea della Multibiblioteca di Lodi sarà di dare in prestito guide turistiche di paesi stranieri, chiedendo in cambio l’acquisto di un libro in lingua originale.

E molto, molto altro. Il programma dettagliato è online all’indirizzo www.bibliotecadibabele.org un portale multilingue che sarà una vera e propria guida all’interno del calendario dei diversi percorsi di Babele e che potrà fornire strumenti di approfondimento con riferimenti bibliografici e link.

“L’immigrazione nella provincia di Lodi ha ormai raggiunto il 10% della popolazione. A fronte di un’integrazione lavorativa è improprio parlare di “partecipazione” da parte degli immigrati alla vita sociale e culturale della realtà in cui vivono. Questo progetto va proprio nella direzione di una programmazione culturale che tenga conto anche di questo pubblico, abbattendo le barriere linguistiche. Molto lavoro in questo senso è stato fatto a Lodi dalla Multibiblioteca di Via Cavour, gestita dall’Associazione Tuttoilmondo onlus” afferma Andrea Ferrari, Assessore alla Cultura del Comune di Lodi.

“La Biblioteca di Babele vuole essere un’apertura verso la comunità straniera e le prime ad aprirsi saranno proprio le porte di tre biblioteche comunali, all’insegna dello “scambio reciproco”: da un lato l’approfondimento delle conoscenze sul nostro paese, dall’altro la condivisione delle radici di ogni individuo” aggiunge la musicologa Laura Pietrantoni, fondatrice dell’Associazione Musicarte.
Forte impegno per  l’integrazione anche da parte degli Assessori alla Cultura di Tavazzano e Lodivecchio, Marina Bertoni e Daniele Fabiano. In particolare a Tavazzano la biblioteca rappresenta già un importante punto di riferimento e il progetto si integra in un percorso consolidato di corsi di lingua italiana per stranieri.

La Biblioteca di Babele è un progetto ideato da Associazione Culturale Musicarte con il sostegno di Fondazione Cariplo e Fondazione Vodafone Italia nell’ambito del Bando 2010 “Favorire la coesione e l’inclusione sociale mediante le Biblioteche di pubblica lettura”.

Attraverso il bando, al quale è stato assegnato un budget di 1,2 milioni di euro, Fondazione Cariplo e Fondazione Vodafone Italia hanno sostenuto 30 progetti realizzati in partenariato tra le biblioteche di pubblica lettura della Lombardia e le organizzazioni del privato sociale e culturale. Si prevede che la realizzazione di tali iniziative contribuirà a rendere sempre di più le biblioteche dei luoghi deputati, da un lato, alla diffusione e produzione culturale e, dall’altro, alla partecipazione civica e al confronto culturale tra gruppi e soggetti diversi.

Biblioteca di Babele è realizzato grazie al partenariato e alla collaborazione di: Comune di Lodi/Biblioteca Comunale, Comune di Tavazzano con Villavesco/Biblioteca Comunale, Comune di Lodivecchio/Biblioteca Comunale, Associazione Culturale “Amici del Nebiolo”, Ass. Tuttoilmondo onlus, Multibiblioteca. Libri in tutte le lingue, Ass. Tam Tam d’Afrique, Ass. Zeituna (comunità tunisina del Lodigiano), Dacia (associazione Romeni del Lodigiano), Lodi per Mostar onlus, MLFM ong Movimento Lotta contro la Fame nel mondo di Lodi.

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Reply